logo-fraternitas-small

Se la situazione rimane come l’attuale, con la Corea del Nord, che continua a provocare, senza che proceda ad aggressioni vere e proprie, le ulteriori sanzioni, che Trump invoca contro di essa e che vuole estendere a tutti gli Stati che le violino, rischiano di essere inefficaci.

Infatti, escluso che Trump voglia impedire che arrivi il cibo indispensabile alla popolazione della Corea del Nord, i materiali strategici di più urgente necessità per essa sono quelli energetici, forniti dalla Russia e dalla Cina, Potenze difficilmente soggette alle pressioni statunitensi.

Tra l’altro tutte e due queste Potenze sono in crescente collaborazione finanziaria, energetica e strategica.

La loro collaborazione monetaria si rafforza con l’acquisto di oro, quello energetico con la moltiplicazione delle vie del petrolio, quello strategico con l’incremento dei trasporti veloci.

Collegare Mosca con il Kazaghistan in poche ore, significa avere l’Asia alle porte; il progetto, in fase di realizzazione con l’adeguamento di numerosi porti e la scelta di nuove rotte (la cosiddetta “via della seta marittima”), consente alla Cina di scavalcare il laccio marittimo del sud-est asiatico, accorciando notevolmente i tempi dei trasporti fino all’India, all’Iran, alla Turchia e poi all’Europa Occidentale.

E così l’Asia si avvicina.

Don Ennio Innocenti

Spiacente, I commenti sono chiusi al momento

© 2011 Sacra Fraternitas Aurigarum Urbis Suffusion theme by Sayontan Sinha