logo-fraternitas-small

Noi parliamo degli Ortodossi come se fossero una Chiesa sola come la Chiesa Romana, ma la realtà è ben diversa. Un conto è la Chiesa Greca (che fa capo a Costantinopoli e al suo Patriarca), con la quale sono collegate altre Chiese del Medio Oriente, pure se abbastanza differenziate; altro conto è la Chiesa Slava (che fa oggi capo a Mosca e al suo Patriarca), con la quale sono collegate altre Chiese nazionali dell’Europa dell’est, anch’esse con specificità non trascurabili.

Fino ad oggi il tentativo di formare un unitario coordinamento greco – slavo di tutte queste Chiese è fallito.

Tra tutte queste Chiese ce ne sono una decina (piuttosto piccole) che hanno trovato l’accordo (o comunione) con la Chiesa Romana. Nei confronti di questa l’insieme delle Chiese Ortodosse mantiene tre riserve: 1) la caduta della sacralità mentre avanza il secolarismo; 2) il progresso nella definizione teologico – dogmatica delle verità rivelate da Dio; 3) il primato di giurisdizione del Vescovo di Roma.

Questo terzo punto è il più delicato. Sarebbe forse superabile se gli Ortodossi vedessero a Roma un esempio di sinodalità; di quella attuale non ne sono per nulla soddisfatti.

Il tentativo dell’unione tra cattolici e ortodossi c’è stato sempre, come testimoniano i Concili di Lione (sec. XIII), di Firenze (sec. XV) e le successive piccole unioni varate nel Seicento e nel Settecento.

Nell’Ottocento ci sono stati importanti confronti culturali tra eccellenti esponenti di parte latina e di parte slava (De Maistre e Chomjakov, Mochler e Cadaev).

Dopo i goffi tentativi dello Zar Alessandro I e del massone governativo russo Golicyn, intervennero le ambizioni romantiche del “destino” e della “missione slava”, per non parlare di quelle secolariste di Herzen.

Il più eccellente ecclesiastico russo seriamente ecumenico nell’Ottocento fu il metropolita di Mosca Filaret Drosdov. Nel Novecento i generosi ecumenismi si sono moltiplicati, ma senza l’auspicato esito.

Don  Ennio Innocenti

Spiacente, I commenti sono chiusi al momento

© 2011 Sacra Fraternitas Aurigarum Urbis Suffusion theme by Sayontan Sinha