logo-fraternitas-small

L’Iran confina con l’Afghanistan, questo con il Pakistan, questo con l’India e l’India con l’Indonesia e la Cina: è una fascia in fermento e la causa principale è il terrorismo islamico.

Tutti i giorni la TV ci racconta la tragedia degli attentati di Kabul, ma i talebani di Kabul sono in contatto soprattutto con quelli del Pakistan. A sua volta il Pakistan è in tensione dura con l’India.

Fu l’Inghilterra a creare i problemi principali, sia in Afghanistan (problemi ereditati dai Russi e ora dagli Americani), sia in India (alla loro partenza seguì la spartizione tra indù e mussulmani con problemi ereditati dai Pakistani e ora anche dagli Americani). Inoltre in tutta la regione si estendono interessi dei Cinesi e dei Russi.

Cristiani sono presenti in tutte queste miserrime regioni, governate soprattutto da militari con propri interessi di casta.

Immaginarsi quale e quanta sofferenza affligga i cristiani, invisi a tutti i gruppi che si combattono tra loro, è cosa che stringe il cuore. A noi arrivano soltanto brandelli di notizie atroci (come quelle dei cristiani presi di mira in Pakistan o in Kashmir), ma anche la condizione terribile dei mussulmani della regione non può non suscitare che appassionata pietà.

Don Ennio Innocenti

Spiacente, I commenti sono chiusi al momento

© 2011 Sacra Fraternitas Aurigarum Urbis Suffusion theme by Sayontan Sinha