logo-fraternitas-small

Gnosi è parola greca che significa conoscenza, in genere riservata ai principi e ai fini ultimi della vita. C’è una gnosi pura, di cui parla Gesù, e una impura che è quella suggerita dal diavolo ai nostri progenitori. Proprio questa gnosi spuria è diventata una bandiera ideologica attraverso i secoli, bandiera nominata gnosticismo.

Di gnosticismo ha parlato recentemente Papa Bergoglio diagnosticandolo esattamente come immanentismo antropocentrico, ossia visione che fa dell’uomo il principio e la fine di tutto, visione evidentemente anticristiana.

Tuttavia, invece di mostrare quest’attacco esterno e contrario alla visione di Gesù, il Papa si è attardato a mostrare alcune possibili mascherature cristiane dello gnosticismo, interne alla Chiesa.

La prudenza non è mai troppa e il Papa sa quel che dice quando parla di tendenze ecclesiali devianti dal retto sentiero.

Com’è ovvio, lo gnosticismo è di per se stesso bandiera esterna e nemica e le sue maschere sono indossate soprattutto da nemici esterni alla Chiesa. Anche il Papa Ratzinger aveva messo in guardia contro l’insidia gnostica, ma aveva di mira soprattutto la tendenza escatologica, apocalittica e millenaristica che dall’esterno si introduceva nella Chiesa.

Prima ancora di Ratzinger, Papa Wojtyla aveva squillato l’allarme contro il continuo plurisecolare attacco gnostico contro la Chiesa, ma gli organi della Santa Sede

deputati a confortare le direttive papali non se ne presero molta cura.

E’ augurabile che la Commissione Teologica Internazionale prima o poi se ne occupi.

Don Ennio Innocenti

Spiacente, I commenti sono chiusi al momento

© 2011 Sacra Fraternitas Aurigarum Urbis Suffusion theme by Sayontan Sinha