Il senso teologico della Liturgia

  • di

L’obiettivo dell’azione liturgica è di favorire l’accesso del cristiano al mistero.

Alcuni riti sono stati determinati da Gesù stesso. Il rito eucaristico è stato adattato dagli Apostoli a seconda dei Paesi della diffusione evangelica: in ogni popolo essi hanno preso atto della lingua e dei costumi locali, compiendo una traduzione delle parole e dei gesti di Gesù e adottando i simboli che sembravano loro più efficaci. Questo successe tra gli Arabi, tra le genti del Caucaso, tra gli Indiani e poi al nord tra i Romani.

Personalmente ho trovato grande vantaggio dalla lettura del libro di Cipriano Vagaggini, Il senso teologico della liturgia e del libro di Joseph A. Jungmann, Missarum Solemnia.

Alle obiezioni rivolte, anche da Cardinali, alla riforma di Paolo VI fu risposto dalla competente Congregazione in un modo che mi parve corretto e accettabile.

Don Ennio Innocenti