Progetto di pace globale

  • by

Pace! Utinam! Ne parla continuamente il Papa. L’ha promessa la Madonna di Fatima, a certe condizioni ancora non realizzate. Ma stamani ho sentito alla radio che gli interventi dell’aviazione russa contro i guerrafondai di Siria sono già 300. Penso che i guerrafondai non possono ormai più resistere e che la pace ritornerà in Siria. Ma il pensiero vola … Se la pace si afferma nel Medio Oriente anche l’Africa si calmerà.

In Europa alla pace in Ucraina molto potrebbe giovare il fraterno incontro tra il Papa Romano e il Patriarca Moscovita, certamente influente nel rapporto tra ortodossi ucraini dell’Est e i cattolici dell’ovest.

Il pericolo maggiore nel Pacifico a causa della volontà egemonica degli Stati Uniti in quell’area, apertamente dichiarata dal loro Presidente.

Però questa ambizione deve fare i conti con due prospettive frenanti: la prima è data dalle due progettate federazioni commerciali in corso (quella tra USA e l’Europa e quella tra Usa e Sud-Est asiatico); la seconda è data dalla solidarietà crescente tra Russia, Cina, India e Brasile (anzitutto finanziaria e commerciale, ma non solo). Sono prospettive che consigliano a tutti massima cautela.

Il mio sogno è una federazione fraterna tra l’Europa dei 29 e la Russia. Questa federazione diventerebbe da sola la massima potenza mondiale in grado di costituirsi come asse mondiale di pace.

Infatti la Madonna a Fatima ha profetizzato che la Russia, liberata dall’ateismo e ritrovata le sua identità cristiana, è la svolta per la pace. Ma occorre la collaborazione di “Roma”.

Don Ennio Innocenti